PASSAGGI

passaggi

“Scrittura potente. Giochi di specchi. Personaggi di sangue e cellule. Cori di voci. Un continuo alternarsi di piani, di volti e di oggetti, che per un istante vengono messi a fuoco per poi dissolversi in un secondo piano sgranato ed improbabile. (…) In Passaggi di Igor Patruno c’è una chiara indicazione di svolta nel grigiore narrativo di questi italianissimi anni … Continue reading